Sei qui: Home » News » Lettera di inizio anno del Presidente

Lettera di inizio anno del Presidente

Carissimi Soci, Simpatizzanti, Amici,

Quello che è finito è stato un anno molto importante per AIP-ITCS, denso di soddisfazioni e cambiamenti epocali. Ma è solo la premessa di un anno ancora più impegnativo che ci aspetta. Sono tante le notizie degne di nota che caratterizzano l’anno appena passato e gli annunci relativi al 2018!

Nel 2017 abbiamo visto l’avvicendarsi, dopo molti anni, la Presidenza dell’Associazione, grazie ad opportunità importanti ed irrinunciabili che si sono palesate per il ns. Past President, Andrea Violetti. Andrea ora guida una battaglia ancora più importante: per i professionisti tutti, non solo per gli Informatici, per veder riconosciuta in modo efficace, serio e adatto al presente, la nostra professionalità.
Sempre nel 2017 abbiamo ricevuto le dimissioni di Francesco Molina dal suo incarico di tesoriere. Tanto ringraziamo Andrea per il lavoro che ha svolto in questi anni, tanto ringraziamo Francesco, a sua volta una delle colonne portanti dell’Associazione e amico di noi tutti.
Inutile dire che entrambi rinunciano al loro ruolo istituzionale, ma restano all’interno della nostra Associazione, per aiutarci ancora, con i loro preziosi consigli ed esperienza.

Nel 2017 abbiamo visto trattare per la prima volta tanti temi afferenti il mondo della gestione delle informazioni su canali rivolti ad un pubblico generalista. Di conseguenza, più di sempre, abbiamo ricevuto il riconoscimento del mercato con interviste, richieste di patrocinio, richieste di associazione.
Abbiamo visto tutti l’apparire di temi quali la cyber security, privacy, blockchain, industry 4.0 ed IoT, Big Data, AI in TV, sui giornali tradizionali e su web, spesso commentati da nostri soci.
Molti enti di formazione, inoltre, chiedono di stringere convenzioni con noi, per coinvolgerci come docenti certi della ns. preparazione.
Entità blasonate, come AziendaBanca, che ha fondato il Blockchain Club, un tavolo di lavoro a porte chiuse, solo su invito, che coinvolge i principali attori del mondo Finance, ha pensato a noi, coinvolgendoci a quel tavolo come esperti nel 2017 e per la prosecuzione del progetto nel 2018.
Il resoconto del primo incontro è consultabile al link: https://www.crif.it/media/2746/blockchain-quale-strategia-per-il-finance.pdf

Alla partnership con Kiwa-Cermet si è aggiunta la partnership con un altro Ente di Certificazione, Intertek, per la certificazione dei professionisti. Diversi altri enti di certificazione, inoltre, ci stanno interpellando per lavorare assieme.
AGID ha partecipato alla nostra assemblea annuale a Roma, rafforzando ancor di più la nostra certezza che il futuro del mercato è nella regolamentazione responsabile e secondi gli standard.
UNI ci ha affidato il compito di redigere una Prassi di Riferimento, circa le verifiche di compliance al Regolamento Europeo sulla Data Protection, il GDPR, alla quale, tra le molte entità di grande esperienza e competenza, cito solo ad esempio l’Osservatorio Privacy e Sicurezza del Politecnico di Milano ed Accredia.

Si sono rafforzati i rapporti con altre associazioni, come AIEA, con la quale terremo un seminario in Toscana, di cui troverete riscontro a breve nelle comunicazioni ufficiali. Si stanno rafforzando ulteriormente i rapporti con Clusit, che permetteranno una maggiore copertura del territorio, come meglio spiegato tra qualche capoverso.

Grazie al nostro responsabile delle infrastrutture tecnologiche, Francesco Casadei, abbiamo definitivamente reso attivo il dominio aipitcs.it che consentirà a tutti i soci di avere una mail non PEC, strumenti di collaboration, un centralino VoIP con funzionalità di videoconferenza molti-a-molti e molte altre funzionalità che verranno via via attivate nei prossimi mesi. Su questo tema riceverete in seguito informazioni più dettagliate per accedere a tali servizi. Questi servizi diventano essenziali per poter comunicare tutti con l’esterno, in veste di Soci AIP, usando tutti lo stesso dominio mail e servizi professionali, così da dar riscontro alla professionalità di cui ci facciamo vanto. Inoltre saranno un ulteriore strumento di miglior gestione della comunicazione interna, necessaria per rafforzare i rapporti con il territorio tutto.

Proprio perché per crescere è necessario essere coesi e rappresentativi, altre due grandi novità, oltre ai nuovi strumenti, caratterizzeranno il 2018. Novità pensate per vederci più spesso ed avvicinare il maggior numero possibile di simpatizzanti e Professionisti alla nostra Associazione.

Abbiamo concluso un accordo con Clusit ed Astrea che permetterà di gestire non solo l’Assemblea Nazionale, ma anche diverse Assemblee regionali, con il dovuto anticipo, una maggiore affluenza di pubblico, minor effort organizzativo ed economico, ma soprattutto una maggiore presenza sul territorio. Verrà infatti aggregata ad ogni possibile tappa del Security Summit una assemblea di AIP.

Una associazione rappresentativa come AIP, infatti, vicina agli attori istituzionali come siamo noi, deve tenere la sua Assemblea Nazionale Annuale a Roma, nel cuore delle Istituzioni. Così sarà anche nel 2018 e plausibilmente negli anni successivi. Di conseguenza l’Assemblea Nazionale 2018 si svolgerà a Roma nella settimana del 4 Giugno. Maggiori dettagli verranno comunicati in seguito.

Clusit ed Astrea, inoltre, da anni organizzano il Security Summit, oltre che a Milano, Roma e Verona, in altre città, quali Trieste, Bari, Cagliari, Treviso per citarne alcune. Tante altre sono in cantiere per il 2018. L’Organizzazione ha un principale requisito per la presa in carico di tali tappe: un referente locale che supporti la logistica. Con alcuni Presidenti Regionali stiamo ipotizzando delle date del Summit in una provincia di loro competenza che, a fronte del nostro supporto, permetta di avere alle spalle l’intera macchina organizzativa del Security Summit, così da inglobare nell’evento una Assemblea Regionale e molto spesso la mia presenza.
Per questa ragione vi posso già anticipare una Assemblea Regionale della Lombardia a Milano, nella settimana del 12 Marzo ed una Assemblea regionale del Veneto a Verona, a Novembre. Maggiori dettagli, soprattutto circa le ulteriori regioni che sono ancora al vaglio, verranno comunicati in seguito.

Infine, l’altra grande novità, riguarda le modalità di iscrizione. Al termine di lunga concertazione del Consiglio Direttivo, del Segretario Generale, dei probiviri, con i Presidenti Regionali che si sono fatti parte attiva nella discussione e di un tavolo di lavoro che ha verificato tutti i requisiti con il MISE, vi annuncio che dal 2018 cambierà la procedura e la quota di iscrizione. Lo scopo, come già detto, è permettere di avvicinarsi all’Associazione al maggior numero di persone. Semplificare l’iscrizione e adeguare il costo al mercato di riferimento, nonostante gli enormi benefici che possiamo offrire rispetto ad altri, diventano leve indispensabili per raggiungere questo obiettivo. I meccanismi attuali, infatti sono il frutto di anni di lavoro ed esperienza, ma AIP sa sfruttare la propria esperienza senza impedirgli di ventare ostacolo al cambiamento, all’innovazione, all’adeguamento a nuove necessità e nuovi scenari.

Riceverete a breve la documentazione ufficiale, esaustiva e di dettaglio, ma mi permetto di riassumere qui le principali novità:

  • Semplificazione della procedura di iscrizione
    • Non sarà più necessario compilare l’intero questionario on-line sulle competenze, ma basterà una autocertificazione su modello da noi fornito, cartacea o on-line, valida ai fini del D.P.R. n. 445 del 28.12.2000, poi validata dal Comitato Tecnico Scientifico e ratificata da CD.
  • La quota annuale per i Soci Simpatizzanti viene fissata in € 10
    • Questa modalità è pensata per chi professionista non è ancora, ma lo vuole diventare, usufruendo delle nostre competenze e della nostra affidabilità. Vogliamo essere vicini tanto ai più giovani che una carriera lavorativa devono ancora intraprendere, sia a chi vuole riclassificare la propria professionalità avvicinandosi solo oggi al nostro mondo
  • La quota annuale per i Soci Ordinari viene fissata in € 60
    • Tale quota è pensata per gli informatici professionisti e prevede il rilascio dell’Attestato di Qualità e Qualificazione Professionale ai sensi della Legge 4/13 Art. 4; 7 e 8.
  • I soci onorari non devono pagare alcuna quota
  • Le coordinate bancarie rimangono le stesseIntestatario:   Associazione Informatici Professionisti
    Banca:   CARIPARMA-Credit Agricole
    Filiale:    PONTE SAN GIOVANNI – PERUGIA
    IBAN:     IT54W0623003002000063356294
    CIN:       W
    ABI:        06230
    CAB:       03002
    C/C:        00063356294
    Causale  Cognome-Nome-NrSocio-Quota 2018

Per chi avesse già regolarizzato la quota 2018, o volesse comunque usufruire dell’occasione e versare comunque gli “usuali” € 120, il versamento renderà l’iscrizione valida per 2 anni, fino al 31.12.2019.

Come vedete AIP-ITCS, Associazione Informatici Professionisti è, e continua ad essere sempre di più, un punto di riferimento per le Istituzioni, per il Mercato, per il Settore, per i Professionisti. Queste sono le novità che è stato possibile annunciare ora, perché già finalizzate, ma molte altre sono all’orizzonte.
Ho accettato timoroso la carica di Presidente, ma oggi sono confortato da questi primi risultati: mi sento meno “inadeguato” grazie al vostro impegno, al vostro supporto e non vi nascondo anche del vostro affetto, di cui sono onorato e vi ringrazio. Abbiamo ancora molto da fare, per noi, per la nostra Professione, per la nostra Associazione, per le imprese che supportiamo con il nostro lavoro, di conseguenza per il Paese ed i Cittadini tutti.

Per raggiungere questi obiettivi è necessario l’impegno di tutti e sono certo che assieme, come abbiamo fatto fino ad ora, e come sapremo fare ancora meglio in futuro, affronteremo un 2018 impegnativo ma radioso, assieme, forti ed autorevoli.

Un Augurio a tutti per un meraviglioso 2018, che non vedo l’ora di affrontare assieme a voi!

 

Scarica in formato PDF

Pubblicato in News